17 ago 2017

ARREDARE CON IL PROFUMO


Ti è mai capitato che ti tornasse in mente un profumo della tua infanzia, o legato ad un momento particolare della tua vita? Il profumo di un viaggio, o di un incontro che ti è rimasto nel cuore.
A me capita spesso e questo mi permette di tornare indietro nel tempo e ricordare pezzettini della mia vita. Per esempio spesso sento il profumo della mia cartella delle elementari. E’ un ricordo bello, dolce…e mi riporta a quei giorni perché mentre li vivevo, c'è stato un collegamento profumo-emozione.
Il profumo fa parte di te e della tua vita. Pensa al profumo del tuo bambino, del tuo compagno, delle tue giornate. E soffermati sulle emozioni che ti genera. Che siano belle o brutte non importa, l’importante è che tu riesca a percepirle.

Perché se riesci a sentirle e definirle, allora sei pronta per arredare la tua casa con il profumo. Si hai capito bene. Una casa non è fatta solo di pareti, oggetti, mobili, colori. Una casa è qualcosa di più. Ha un suo profumo che la identifica, che la rende unica e speciale, che le dona esattamente "quell'atmosfera”. proprio quella che ti fa dire "sto bene qui”.

Prima di acquistare in maniera compulsiva candele, oli essenziali, incensi &C. ricorda che un profumo deve inserirsi con armonia nell'ambiente senza sovraccaricarlo e soprattutto deve piacere a te e a chi vive con te. Se scegli la vaniglia perché "piace sempre”, ma a te e al tuo compagno da il volta stomaco, bè ci siamo capite.

Ecco quindi una mini guida che ti aiuta ad orientarti nella scelta della fragranza più adatta per ogni ambienti della casa che ti permette anche di creare un percorso olfattivo che ti accompagna all'interno degli ambienti.

CUCINA: scegli fragranze agrumate come limone, arancia, mandarino che aiutano anche ad aliminare gli odori, ma anche la menta piperita che ha un effetto rigenerante e purificante.

SOGGIORNO: per la stanza dedicata al relax post ufficio o del weekend sono indicate fragranze dolci come il mughetto o la magnolia, oppure più legnose come pino e sandalo (sicuramente più maschili).

STUDIO/HOME OFFICE: qui hai bisogno di concentrazione; il rosmarino ha proprietà che favoriscono la concentrazione in più purifica l’aria, che fa bene alle idee. Ma puoi provare anche con mandarino, limone o menta.

CAMERA DA LETTO: per terminare la giornata scegli profumi rilassanti; lavanda che allievi il mal di testa e la tensione nervosa, ma anche i fiori di limone, camomilla melissa che conciliano il sonno.

BAGNO: come per la cucina scegli fragranze fresche che aiutano a coprire eventuali odori e rendono l’ambiente fresco; sono perfette in questo caso lavanda e rosa oppure il mirto, che svolge anche una funzione disinfettante.

Una regola che vale sempre. Prima di acquistare una profumazione, valuta la qualità degli ingredienti utilizzati. Ingredienti migliori, determinano una migliore resa anche in termini di persistenza della profumazione. Una azienda artigiana investe molto in ricerca e qualità garantendo un  prodotto finale di eccellenza, rispetto ai prodotti destinati alla grande distribuzione.

Ti spaventa inserire profumi diversi stanza per stanza? Prova con uno alla volta, con la cucina per esempio. E vedi che effetto ti fa. Se ti piace, se noti un cambiamento, allora puoi passare al soggiorno, oppure alla camera. Fare un passo alla volta non è sbagliato. Ti rende consapevole e ti permette di scegliere in base alle tue caratteristiche, per arrivare ad un risultato perfetto.

Nessun commento:

Posta un commento