25 mag 2017

RINNOVARE CASA SENZA LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE


Sei in quella fase in cui la tua casa non ti piace più coma una volta e vorresti buttare tutto per ripartire da capo e anche dare una ventata di novità, ma devi fare i conti con un budget ridotto al minimo.
Sappi che è una sensazione comune ma la soluzione è più semplice di quanto pensi.

Ci sono strategie e accorgimenti che puoi adottare per fare pace con la tua casa e cosa più importante senza spendere un capitale e senza imbarcarti in lavori edilizi.

LESS IS MORE

Non smetterò mai di dirlo. Un ambiente dove è presente solo ciò di cui hai veramente bisogno, sembra subito più grande e luminoso. Osserva per esempio la differenza che fanno gli oggetti raggruppati in modo che ci sia armonia tra di loro, rispetto che vederli disposti in fila.
Se in casa hai bambini piccoli sarai in eterna lotta con i giochi (che sono tanti) sparsi ovunque che fanno sembrare la casa trascurata. Qui da noi stazionano in soggiorno, perché i bambini sono ancora piccoli e oltretutto la cameretta è al piano di sopra, per cui sarebbe tutto un salire e scendere da sfinimento. Ti consiglio quindi di organizzare i giochi in ceste (se hanno un coperchio, meglio) che ti permettano di riporli velocemente.

FAI DECLUTTERING

Si, va fatto, sempre! Ti evita di perdere tempo a cercare una cosa o trovare sempre quella che in quel momento non ti serve. Occorre agire con costanza e per gradi. Non pensare di fare decluttering dell'intera casa in un solo giorno, perché sarebbe inutile e soprattutto ne usciresti provata e frustrata.

SPOSTA I MOBILI

Prova a spostare i mobili e disponili in modo diverso dal solito. Per esempio, puoi creare un angolo di lettura (di cui sentivi bisogno) spostando semplicemente una poltrona e accostando quel tavolino che non aveva una sua collocazione precisa. Lavora per funzioni. Faccio un esempio; se hai un soggiorno grande suddividi la stanza in zona pranzo - relax - lettura. Puoi ottenere una suddivisione maggiore aggiungendo punti luce mirati o tappeti che delimitano visivamente l'area.

RIVEDI LA DISPOSIZIONE DEI QUADRI

Organizzali per soggetto o tema e crea una composizione armonica alla parete.
Osserva come sono posizionati quelli che possiedi, se ci sono diversità di formato e se sono inseriti in modo casuale. Forse sono frutto di aggiunte avvenute in momenti diversi della vita e quindi inseriti senza un filo conduttore.
Se vuoi qualche idea, leggi questo post e trovi le risposte per disporli senza farti troppe domande.

UTILIZZA LA CARTA DA PARATI

Ti permette di dare un tocco originale ad un parete senza impegnare troppo il budget. Pensa a come potrebbe cambiare una parete del corridoio oppure quella del letto.


Come vedi basta veramente poco per far si che un ambiente o la casa cambino volto senza intervenire con lavori costosi e impegnativi (che portano solo stress), guardando con occhi diversi quello che già abbiamo, ma sul quale possiamo intervenire, migliorandolo.


Ti ho dato qualche spunto? La parte più difficile è iniziare, ma vedrai che dopo sarà tutta in discesa. Fammi sapere come sta andando e se hai domande chiedi pure, sarò felice di aiutarti.

18 mag 2017

ARREDARE CON I POUF


Ad inizio marzo abbiamo portato i bambini sulla neve per la prima volta. E' stato bellissimo vederli stupirsi e giocare spensierati.
Perché ti dico questo? Perché parlo di neve a metà maggio? Semplicemente mi aiuta a spiegarti una cosa.
Osservando i miei bambini scivolare giù dal pendio con le palette da neve, con la gioia che sprizzava dai loro occhi, non ci ho pensato un attimo di più…ho preso una paletta anche io e ho passato un pomeriggio come non ne vivevo da tempo.
Cosa voglio dire?

Che tornare bambini non fa mai male.

A me è servito molto per alleggerire la mente, quindi mi sono chiesta come riuscire a trovare il modo di tornare bambina più spesso.

E l'ho trovato l'altro giorno, mentre studiavo l'arredamento per la cameretta di due fratellini, soffermandomi su immagini che riguardavano i pouf.

E se ti proponessi di metterne qualcuno in casa, storceresti il naso?
Non credere che sia complicato inserirli in un ambiente adulto, perché ci sono pouf che si integrano molto bene anche con un arredamento più formale.
Ogni ambiente della tua casa può arricchirsi e caratterizzarsi se provi ad inserire un pouf. L'unico consiglio è scegliere il tessuto e il materiale in modo che si armonizzi con l'arredamento che possiedi.

IL POUF NEL LIVING

E' un complemento d'arredo versatile, perché se ci pensi, oltre a sfruttarlo per avere delle sedute in più, si adatta ad essere un piano da appoggio oppure un poggia piedi. Considera anche che è molto facile da trasportare da una stanza all'altra e questo di permette di essere libera di creare sempre nuove ambientazioni.







IMG 1,2,3,4,5,6

IL POUF IN CAMERA DA LETTO

Anche in camera da letto come nel living, il pouf  diventa un complemento d'arredo poliedrico. Ai piedi del letto, completa l'arredamento della stanza, in cabina armadio ti serve per appoggiare i vestiti che hai scelto di indossare, oppure diventa un comodino alternativo, se lo scegli abbastanza rigido e regolare. 


IMG 7.8

IL POUF IN CAMERA DEI BAMBINI

Bè, qui possiamo dire che il pouf si trova nel suo ambiente ideale! Nella camera dei bambini non occorre pensare troppo, saranno loro stessi a trovare una funzione (e anche  molte di più) per questo magnifico oggetto.



IMG 9,10

IL POUF SUL TERRAZZO O IN GIARDINO

Infine puoi utilizzare i pouf anche sul terrazzo o in giardino creando una atmosfera accogliente e conviviale. Puoi scegliere quelli più morbidi e grandi, nei quali sprofondare e rilassarti, oppure quelli leggermente più rigidi e compatti che saranno anche un valido piano di appoggio.






IMG 11,12,13,14

Insomma, tornare bambini ci permette di liberarci dagli schemi e dai pensieri quotidiani. E portare questa spensieratezza in casa, che è il nostro nido, non può che farci stare meglio.
Raccontami qui nei commenti cosa ne pensi, e se hai già in casa questo complemento di arredo versatile e giocoso, sono curiosa!

11 mag 2017

UNA CENA ALL'APERTO IN STILE NATURALE

Se hai letto il post della settimana scorsa avrai notato che nell'elenco delle cose che mi sono prefissata di fare ne ho inserita una che desidero da molto. Invitare gli amici per una cena. 
Devi sapere che io sono una che si fa prendere dall'ansia ogni volta; non voglio che niente sia lasciato al caso e desidero che tutto sia perfetto, quindi se qualcosa va storto, mi innervosisco rischiando però di peggiorare la situazione.
Per questo, dopo varie feste e cene caratterizzate da una organizzazione carica di tensione, ho elaborato una scaletta da seguire che non è altro che un conto alla rovescia. Lo stesso metodo che utilizzo nel mio lavoro in vista di una scadenza importante. Funziona così: fisso la data finale di consegna (in questo caso specifico la data della cena) e risalgo a ritroso programmando giorno per giorno le cose da fare. Se leggi questo post, capirai meglio quello di cui sto parlando.

Ecco qualche consiglio per te se vuoi una serata semplice ed essenziale (che poi è lo stile che preferisco):

scegli materiali naturali, legno, carta, stoffa (tipo iuta) per le decorazioni.

crea una atmosfera intima e ovattata con candele, lanterne o  piccole decorazioni luminose 

linee semplici e fluide per piatti&co. Sono le più indicate per gli accessori della tavola e non stancano mai


1,2,3,4


Adesso arriva il bello: come apparecchiare? Bè sicuramente in modo informale e semplice come vedi nella grafica sotto.


Come ti ho detto, scegli piatti e dei bicchieri dalla linea sobria come questi in foto, da abbinare a dei tovaglioli che possono essere di stoffa, se vuoi dare un tocco un pò più chic, oppure di carta se vuoi una cena dai toni molto più informali.

1,2,3



4
5


La classica tovaglia bianca ti darà modo di giocare sui colori di piatti e posate senza pensieri, e
e comunque ricorda che dovrai scegliere un filo conduttore e un colore da seguire fedelmente.
Per uno stile molto naturale, puoi utilizzare il legno da sfruttare per i segnaposti o come ferma tovagliolo. Altrimenti prova con la stoffa oppure la corda. Dipende tutto da quello che preferisci in fatto di materiali.

Ricorda comunque che tutto deve essere sobrio per non appesantire la vista, e l'oggettistica non deve prevalere sul resto (parlo dell'apparecchiatura e del cibo ovviamente) per non metterlo in secondo piano.
Pensando alle decorazioni luminose, puoi scegliere tra quelle elettriche, oppure utilizzare come dicevo candele o lanterne oppure realizzarle tu stessa.

6


7


Queste sono solo alcune idee che possono esserti di ispirazione e ti permettono di utilizzare quello che già possiedi. Se vuoi, puoi farmi vedere il risultato utilizzando l'hashtag di maggio #easymay, sui tuoi canali social o nei commenti sulla mia pagina Facebook. Ti aspetto!


04 mag 2017

TO DO LIST: 3 COSE DA FARE A MAGGIO

Come sai il primo post del mese lo dedico alla to do list che scandirà i successivi 30 giorni o giù di li.

Nei post dei mesi scorsi, sono andata alla ricerca di oggetti che andavano a creare una wishlist. Poi, complice la primavera, ho sentito il bisogno di ritrovare il mio centro. E questo posso farlo solo cercando modi che mi permettano di tornare al contatto con me stessa, di centrarmi appunto.



Bene! Per il mese di maggio posso dire di aver trovato tre punti essenziali e farò di tutto per attenermi ad essi il più possibile. Ti consiglio di leggerli e, se vorrai, di seguirli.

USCIRE ALL'APERTO per staccare la spina e riconnettermi con la mia parte interiore. Dovrò fare a botte con il mio senso del dovere e con la paura di stare sprecando tempo, lo ammetto, ma se ci riuscirò, questo staccare mi permetterà di riprendere il lavoro con più energia specialmente in quei momenti in cui sento affievolirsi l'ispirazione (che nel mio lavoro è importantissima) ma credo, e ne sono convita, anche nel tuo. 

REGALARMI DEI FIORI. Pensaci: come ci sentiamo quando ci vengono regalati? Speciali giusto? Allora perché non sentirsi tali quando lo desideriamo? Quindi facciamoci un regalo, perché di questo ne godrà anche la nostra casa.

ORGANIZZARE UNA CENA TRA AMICI che non vedo da tempo. Magari in giardino o sul terrazzo. Ormai le giornate si scaldano, quindi direi di entrare già nel mood vacanziero. Se vuoi dei suggerimenti su come organizzare una cena, leggi questo post dove ti spiego come fare.

Che dici, ti ritrovi nella mia lista? Vorresti aggiungere qualcosa?

Anche per questo mese ho creato un hashtag che ci permette di giocare un pò: #easymay. Usalo sui tuoi canali social e per commentare questo post sulla mia pagina condividendo ciò che ti permette di trovare il tuo centro. Sono curiosa!