23 feb 2017

INNAMORARSI DEL VERDE CHIARO

Se segui la mia pagina Facebook, probabilmente ricorderai il post della moodboard Pink&copper che creai tempo fa per un progetto di restyling. 





Bè volevo dirti che nonostante sia ancora quasi completamente immersa nel mio periodo bianco, quella moodboard mi rimane vicina. Sarà per i colori caldi di cui è composta, sarà perché oggi è una giornata meno fredda della passate, con la luce scaldata dal sole, sarà perché mi piace, sarà che il rame, accostato al rosa e al grigio, acquista quel qualcosa in più che mi affascina. Il rosa poi è un colore che esprime delicatezza e dolcezza trasmettendo un senso di ottimismo e tranquillità. Quindi, specialmente nelle sue tonalità più lievi e delicate, lo consiglio quando si sente la necessità di rilassare la mente,
Queste riflessioni, oggi, mi hanno portato ad affiancare alla moodboard Pink, una dal sapore simile, sostituendo al rosa, un tenero verde.


• 1 sedia simil Eames di Vitra, forse la più presente, in questo periodo, nel web.
• 2 lampada
• 3 tostapane
• 4 plaid
• 5 teiera
• 6 piatto
• 7 poltrona

Anche il verde, come il rosa, è un colore rilassante che favorisce la calma e mi proietta direttamente a primavera. Non so te ma, guardando queste immagini, riesco a sentire il sapore fresco di acqua alla menta che bevevo da ragazzina. Se poi abbini al verde degli oggetti in legno naturale, l'effetto finale sarà delicatissimo.

Pinterest
Pinterest
Che dici, pensi di poterti innamorare di questo colore? Fammi sapere cosa ne pensi, e se visiti la mia pagina pinterest, puoi trovare molti altri spunti.

16 feb 2017

Monthly pin #1

E' da tempo che sto pensando a nuovi contenuti per il blog, e visto che mi trovo sempre più spesso a cercare in rete idee e spunti per creare le Concept Board dei miei progetti, mi sono detta. Hei! perché non condividere con te il frutto delle mie ricerche? E così ecco questa moodboard. Spero ti piaccia, spero ti sia utile. Io ci metto tutta la mia passione per l'arredamento e il fantastico mondo che gli gira intorno, a te spetta solo metterci la curiosità di scoprire cose nuove.
Il tema è la cucina; un locale che io amo, uno spazio di accoglienza e condivisione, e per questo deve essere curato nei dettagli e organizzato in funzione delle abitudini e della personalità di chi lo abita. Quindi sono partita dal tavolo e ho raccolto qualche idea per gli accessori da abbinare.




I canovacci di Blanc.
La sedia Cream di Calligaris. Perché è in legno ma la seduta e lo schienale sono in polipropilene, e si sa che con in bambini non si finisce mai di pulire. Sono colorate. E poi ho già quattro Calligaris nella sala da pranzo da una vita e sono bellissime. In legno, con lo schienale curvo che ti avvolge.
L'orologio a cucù di Magis per respirare l'atmosfera delle cucine di una volta e le tazzine di Maisons du Monde per assaporare un caldo caffè con gli amici.
I piatti di Nonna Peppy, per me sono stati una scoperta, così attuali, ricchi di colore e pattern.
Il tavolo Cross di Stosa, mi ha colpito perché è…robusto, solido, mi trasmette una sensazione di sicurezza, in più allungabile.
La lampada a soffitto, di Menu che l'ha creata dai bozzetti di Grethe Meyer, dalle linea molto morbida.
Fammi sapere se questa selezione ti è piaciuta. Se il fatto di puntare sui toni chiari e neutri ti permette di prendere spunto per arricchire la tua cucina. E se vuoi lascia un commento.

03 feb 2017

February to-do list

Anche voi avete avuto la sensazione che Gennaio non finisse mai, e poi vi siete trovati catapultati a Febbraio? E forse non siete riusciti a fare nemmeno tutto quello che vi eravate prefissati.
Per me l'altro giorno è stato così e ci sono rimasta, non dico male, ma stranita. Nella mia testa mi ero fatta dei programmi da "primo dell'anno" (tipo: penso anche alla mia casetta) che purtroppo non ho potuto portare avanti. Probabilmente se avessi programmato le mie giornate, questo non sarebbe successo.
Visto che non voglio ritrovarmi anche il mese prossimo in questa situazione,  ho pensato di creare una to-do list per non farmi scavalcare dalle giornate, che sono di per se piuttosto impegnative, e fare in modo di avere sempre bene in vista i punti da seguire per non tralasciarne nessuno.

cambiare volto al mobile che ho nell'ingresso.
A dirla tutta, non ho un ingresso (sigh). Entrando in casa, ci si ritrova in un corridoio e nella parte leggermente traslata rispetto alla porta, c'è una rientranza dove per il momento ho inserito un mobiletto bianco e l'appendiabiti Krokig (per i bambini) tutto di Ikea. Quando saranno più grandi, sicuramente ristudierò questa zona, per il momento questo mobile contenitore mi toglie da molti impicci con la loro roba.  Nulla toglie, comunque, di cercare qualcosa di carino per migliorare questo angolino. Intanto ho scovato qualcosa nella nuova collezione Maisons du Monde: la scritta decorativa e il pannello in metallo porta memo.




decidermi a rinvasare le piantine che ho comprato (credo) a Novembre.
Lo ammetto, non ho il pollice verde. Quelle piantine stanno veramente chiedendo aiuto. Il mio balcone in questo periodo è un pò dimenticato per cui vorrei rimediare inserendo del nuovo verde e magari qualche accessorio in più tutto Maisons du Monde, anche in vista della bella stagione. 




frequentare un corso di aggiornamento
Ultima cosa, ma non meno importante. Perché per la mia professione l'aggiornamento è necessario  e importante per essere sempre informati sulle novità e proporre così le ultime tendenze in fatto di arredamento e tecnologie.

Queste sono le priorità che ho individuato. Febbraio è un mese breve, per cui non voglio creare una lista troppo lunga con il rischio di non riuscire a rispettarla, ma devo calibrarla anche il funzione degli impegni di lavoro e di famiglia.