26 gen 2017

UNA CAMERETTA SPECIALE IN GIALLO E GRIGIO

Oggi é un giorno speciale. É il terzo compleanno della piccola di casa. Il tempo vola e non me rendo conto ma anche lei sta crescendo e credo che sia giunto il momento di pensare alla sua cameretta da bimba e non più da pupattolina. Per questo voglio celebrare questa giornata con un post speciale, dedicato a lei, iniziando a buttare giù le idee per la sua stanza. Con molta probabilità sceglierò una palette colori composta da un grigio e un giallo molto chiari, con un tocco di rosa polvere, in modo da rendere l'insieme armonioso e rilassante.

Per gli accessori, rimarrò fedele alla palette. Intanto, per farmi una prima idea, ho cominciato a raccogliere qualche immagine. Probabilmente gli oggetti che vedete non saranno proprio quelli che alla fine sceglierò, ma questa raccolta mi permette di rimanere vicina allo stile che voglio dare alla cameretta. Dei cuscini che fanno compagnia, una ghirlanda luminosa e delle dolci casette per decorare, un tavolino e un contenitore per i libri, per leggere e giocare e un tappeto per le capriole. Dovrò poi scegliere il letto con cura, perché voglio che duri a lungo, e per il guardaroba e altri mobiletti che potrebbero servire, mi voglio dare ancora del tempo.



Adesso non mi resta che iniziare a progettare, ma prima di tutto preparare il dolce e impacchettare il regalo!

19 gen 2017

Concept board #1: camera in bianco&azzurro

La settimana scorsa ho iniziato a lavorare ad un progetto per un intervento di Relooking.
Interesserà un appartamento che ha attualmente uno stile rustico molto accentuato, caratterizzato da solai con travi in legno molto scuro e finestre piccole. Questo purtroppo rende i locali poco luminosi per cui devo intervenire studiando con attenzione i colori.
La palette che ho scelto prevede quindi toni chiari e tenui per dare la sensazione di luminosità e per alleggerire gli ambienti.
Le pareti saranno trattate con un "bianco sporco" come colore base; mentre per definire gli spazi applicherò la carta da parati solo in determinate aree.  L'idea in più è quella di intervenire anche sui soffitti, tinteggiando le travi e le pianelle con lo stesso colore delle pareti in modo da allargare visivamente gli spazi.
Questa che vedete è la scelta cromatica da cui sono partita e intorno alla quale ruotano i passaggi successivi per quanto riguarda la ricerca dei mobili, dei tessuti e degli accessori.


Un grigio caldo (#1) per i tessuti e gli arredi, un bianco sporco (#2) per le pareti e il soffitto, un rosa cipria (#3) e un celeste polvere (#4) per gli accessori e gli imbottiti.

Questa che segue è quindi la concept board che ho realizzato, in questo caso, per la camera dei miei clienti. Il letto attuale è in metallo nero, mentre io ho scelto questo in tessuto, al quale abbino due tavolini in metallo di un colore grigio/blu polvere. Sulla parete dietro il letto applicherò una carta da parati dalla grafica leggera.
Le fredde giornate di questo periodo mi hanno ispirato dei tessili caldi e soffici, come i cuscini e il plaid.
Infine ho pensato di inserire degli accessori neutri come l'abat-jour, la sveglia e i piccoli contenitori in cartone.


Presto posterò altri aggiornamenti; intanto, se volete, potete commentare qui sotto o sulla mia pagina facebook, magari per dirmi cosa ne pensate, oppure per domande o curiosità.

10 gen 2017

My home restyling • la lavanderia parte 2

Non vi ho più parlato del progetto, lo so. Questo è il post dove tutto ha avuto inizio. Adesso la lavanderia è funzionale e a pieno regime ormai da tempo. Il lavoro è quasi completo per quel  riguarda la disposizione degli elettrodomestici (c'è anche l'asciugatrice!), il colore della parete e i mobiletti bassi. 
Mancano ancora alcuni dettagli, ma per un motivo importante: da quando ho deciso di progettarla e realizzarla, in casa il lavoro è aumentato per l'arrivo della seconda dolcepeste per cui ho dovuto rivedere le priorità. Famiglia, lavoro, e per ultima la mia casa. Adesso però i giorni sono più fluidi e posso dedicare più tempo a completare anche la mia casetta.
Per riassumervi, ho dipinto la parete di un bel verde squillante. L'idea era di realizzare un grafica a stencil, ma il fatto di avere già un bel pancione, non mi ha permesso di completarla. 
Per quanto riguarda l'arredamento, al progetto iniziale, ho aggiunto un modulo in più ai mobiletti bassi. Ho scelto di inserire la serie TROFAST di Ikea, in modo da destinare una cesta a componente familiare e dividere la biancheria della casa per funzioni e importantissimo, per piani.
Per i pensili ho utilizzato due mobiletti bianchi LILLANGEN, sempre di Ikea, e tra di loro ho inserito due mensole di recupero. Erano nere e lunghe un metro. Le ho tagliate a misura e dipinte con lo stesso colore della parete.




Ancora non ho deciso come sistemare la parte sottolavello, perché purtroppo i supporti che lo sorreggono sono ingombranti e non lasciano molto spazio. Per cui, mio malgrado, sto ancora utilizzando un contenitore-cassetto che però è troppo altro e ingombrante. E questo proprio non mi piace. 
Quindi i prossimi step saranno:

1--> realizzare lo stencil sulla parete verde
2--> trovare una soluzione per il sotto lavello
3--> pensare all'oggettistica e per questo ho preparato una mia shopping list che comprende:
un nuovo asse da stiro pieghevole, che quando non è utilizzato, si può appendere al muro e occupa pochissimo spazio
- un cesto portabiancheria
- una lampada a sospensione dalle linee essenziali
- un tappeto che ricorda le mie amate cementine
- dei contenitori portatutto e delle mollettine carine.





Appena sarà terminata vi posterò le foto del prima (del durante) e del dopo!

E voi? Avete già un posto dedicato alla lavanderia oppure state pensando di crearlo? Parliamone insieme e, se avete domande o curiosità lasciate un commento qui o nel post dedicato che trovate sulla pagina facebook.