6 ago 2013

I LOVE VASISTAS

Eccomi rientrata da una rigenerante settimana in Val di Fassa. Sento già la mancanza della natura rigogliosa, della purezza dell'aria, della pulizia e del decoro urbano. E lasciami aggiungere anche, per deformazione professionale, le tecniche costruttive e soprattutto le finestre.

Ma cosa hanno di così particolare le finestre della Val di Fassa, da affascinarmi così?
L'apertura!

Con un infisso di questo tipo, hai la possibilità di poter lasciare uno spiraglio, in modo che l'aria entri libera in casa, senza il fastidio di un'anta aperta. Pensa alla possibilità di installarla in un bagno stretto, o un corridoio o addirittura sulla parete delle scale!
Se la tua casa è a piano terra e le stanze affacciano sulla strada, una finestra a vasistas ti garantisce giusta privacy.
Oppure, come nel mio caso, evita che il bimbo scappi di volata sul terrazzo senza che tu ne accorga, rischiando la vita scalando la ringhiera.

Queste sono le foto che ho scattato alle finestre del piccolo appartamento dove abbiamo soggiornato. Come vedi, una finestra è a due ante mentre l'altra che affaccia sul terrazzo, ad anta unica.
I materiali sono gli stessi che si usano per gli infissi tradizionali; in questo caso erano in alluminio.



E' chiaro, una finestra di questo tipo ha dei costi maggiori rispetto ad un infisso standard, ma come tutte le cose, occorre valutare anche i benefici che un oggetto del genere può portare nel lungo periodo.

Nessun commento:

Posta un commento