28 mar 2013

La camera dei bambini

Oggi parliamo della stanza dei bambini.
A loro dedichiamo tanta energia e mettiamo passione nel creare il loro spazio, per questo dobbiamo cercare di realizzarlo al meglio.
Se i tuoi bambini sono già grandicelli puoi chiedere loro di esprimere le preferenze, per esempio sui colori o sul tema da seguire; tipo macchinine, aeroplani, bambole, animali. Una volta scelto, dovrai attenerti il più possibile per non ritrovarti con stili confusi e colori che non si accostano tra di loro.

Ricorda sempre che la luce è molto importante; la stanza deve essere illuminata in modo uniforme e ricevere il più possibile la luce naturale.
Deve esserci spazio sufficiente per giocare, meglio al centro del locale. E' necessario garantire la sicurezza nella stanza e ti consiglio di fare attenzione agli spigoli ed evitare gradini e tappeti.
E' sicuramente utile prevedere dei contenitori per riporre i giocattoli e facilitare le pulizie ;-)
Prima di cominciare quindi, organizza le idee.
Per non lasciare niente al caso, il mio consiglio è quello di creare una mood board, ovvero una sorta di "raccolta" di spunti, idee e quant'altro ti permetta di mettere a fuoco l'idea. Una mood board può contenere oltre a immagini significative anche campioni di tessuto o mazzette di colore e via dicendo e  può essere "tattile" o digitale.
Questo ti permetterà di scegliere uno stile uniforme per la stanza dai mobili ai tessuti alle pareti. Ti riporto la mood board che sto creando per la camera del mio bambino. Sono partita da una foto principale, con i colori che potrei usare, e via via la arricchisco di informazioni che possono aiutarmi nella scelta dei mobili degli oggetti e dei tessuti. Non è detto che sia quella definitiva, ma mi permette di focalizzare meglio le idee e avere a disposizione alcune alternative.

  1. decorpad.com
  2. decorpad.com
  3. ferm-living.com
  4. ferm-living.com
  5. Ikea.com
  6. Ikea.com
  7. thelittlecurtaincompany.co.uk
  8. thelittlecurtaincompany.co.uk
  9. weedecor.com






Nessun commento:

Posta un commento