28 mar 2013

La camera dei bambini

Oggi parliamo della stanza dei bambini.
A loro dedichiamo tanta energia e mettiamo passione nel creare il loro spazio, per questo dobbiamo cercare di realizzarlo al meglio.
Se i tuoi bambini sono già grandicelli puoi chiedere loro di esprimere le preferenze, per esempio sui colori o sul tema da seguire; tipo macchinine, aeroplani, bambole, animali. Una volta scelto, dovrai attenerti il più possibile per non ritrovarti con stili confusi e colori che non si accostano tra di loro.

Ricorda sempre che la luce è molto importante; la stanza deve essere illuminata in modo uniforme e ricevere il più possibile la luce naturale.
Deve esserci spazio sufficiente per giocare, meglio al centro del locale. E' necessario garantire la sicurezza nella stanza e ti consiglio di fare attenzione agli spigoli ed evitare gradini e tappeti.
E' sicuramente utile prevedere dei contenitori per riporre i giocattoli e facilitare le pulizie ;-)
Prima di cominciare quindi, organizza le idee.
Per non lasciare niente al caso, il mio consiglio è quello di creare una mood board, ovvero una sorta di "raccolta" di spunti, idee e quant'altro ti permetta di mettere a fuoco l'idea. Una mood board può contenere oltre a immagini significative anche campioni di tessuto o mazzette di colore e via dicendo e  può essere "tattile" o digitale.
Questo ti permetterà di scegliere uno stile uniforme per la stanza dai mobili ai tessuti alle pareti. Ti riporto la mood board che sto creando per la camera del mio bambino. Sono partita da una foto principale, con i colori che potrei usare, e via via la arricchisco di informazioni che possono aiutarmi nella scelta dei mobili degli oggetti e dei tessuti. Non è detto che sia quella definitiva, ma mi permette di focalizzare meglio le idee e avere a disposizione alcune alternative.

  1. decorpad.com
  2. decorpad.com
  3. ferm-living.com
  4. ferm-living.com
  5. Ikea.com
  6. Ikea.com
  7. thelittlecurtaincompany.co.uk
  8. thelittlecurtaincompany.co.uk
  9. weedecor.com






22 mar 2013

ARREDARE CON I CEPPI

Il progetto che ti propongo per questo week-end, visto su Marthastewart.com, è semplice ma di effetto.
Se hai la possibilità di recuperare dei ceppi di legno, puoi trasformali in tavolini o sgabelli di emergenza.
Possono essere di varie misure e larghezza.

FOTO: MARTHASTEWART.COM

Procedi così:
  • Assicurati che il legno sia perfettamente asciutto.
  • Leviga entrambe le superfici per renderle piane.
  • Stucca eventuali fori per uniformare la superficie.
  • Procedi con la verniciatura della superficie superiore con la tecnica che preferisci. Flatting, vernice trasparente per legno, smalto ecc, proteggendo le parti che non dovranno essere dipinte con del nastro carta.
FOTO: MARTHASTEWART.COM

Personalmente, per questo progetto preferisco lo smalto colorato. Crea un punto di colore deciso e dona personalità all' oggetto. Puoi scegliere un colore che si abbini al resto della stanza, oppure in contrasto.
Ti suggerisco poi di posizionare dei feltrini sulla superficie inferiore per proteggere il pavimento.
IDEA IN PIU': esistono in commercio nuovi smalti spray che ritengo adatti a piccole superfici e che garantiscono un'ottima copertura.

BUON LAVORO!

05 mar 2013

STENCIL: USALI SULLE PARETI

Nel precedente post ti ho parlato della carta da parati e di come colori e grafiche accattivanti riescano a trasformare un ambiente.
Oggi invece voglio concentrare la mia attenzione sulle potenzialità degli stencil.
Questa tecnica viene forse sottovalutata ma risulta molto versatile, basti pensare che le grafie e i colori non hanno niente da invidiare alla carta da parati.
Il lavoro, certamente, richiede molta pazienza e uno studio preliminare della grafica per montare correttamente il disegno nelle varie fasi della lavorazione quando abbiamo una fantasia che deve essere ripetuta.
Ecco qualche esempio da prendere seriamente in considerazione.

img

img



Come per la carta da parati, scegli bene colori e fantasia in funzione delle dimensioni dell’ambiente.
colori scuri tendono a far sembrare più piccolo un ambiente, mentre quelli chiari generano il risultato opposto. 
Lo stesso vale per la fantasia. Disegni grandi hanno la capacità di ridurre visivamente lo spazio, al contrario di quelle minute che rischiano però di perdersi se le dimensioni della parete da trattare sono estese.


Prima di iniziare valuta con attenzione forme, colori e dimensioni del soggetto, in relazione alle caratteristiche dell’ambiente che hai scelto. Se hai dimestichezza con il disegno fai uno schizzo il più proporzionato possibile della parete che hai deciso di decorare inserendo anche l’arredo presente. Ti permette di capire se stai procedendo nella direzione giusta. Se hai qualche domanda o un dubbio, scrivi nei commenti.